Vicini di casa


Dopo il giorno della civetta, quello del pipistrello.
La Micia ne cattura uno e me lo porta sotto il letto nottetempo.
Mio figlio mi sveglia perchè dalla mia stanza provengono rumori di strani animali.
Lo “strano animale”,  graziosissimo, viene sottratto alle grinfie feline e messo in salvo in giardino.
La Micia, credendo di aver compiuto un’impresa, salta sul letto e cerca lodi e coccole. Considerato il fatto che, di suo, è piuttosto schiva e defilata, la accarezzo mentre lei mi dimostra il suo affetto facendo le fusa e ballando la lap dance intorno allo schermo del notebook.
Purtroppo, però, Oscarcito è geloso, quindi salta sul letto a sua volta.
La Micia, come fa sempre in occasione di queste intrusioni, volta il dorso e se ne va.
Oscar se la prende a morte e, non potendo interagire con lei perchè madame ha il suo caratterino, inizia a saltare sul
letto, devastandolo.
Si accanisce contro le lenzuola, prendendole a morsi, poi, stanco, scende e si stende sul pavimento come una stuoia.
Ora, passino i salvataggi e il pantoprazolo preso di urgenza, ma chi mi risarcisce, adesso, del sogno stroncato sul più bello?

Pubblicità

Ma prima o poi…


Stasera ci ho pensato.

A dire il vero mi capita di pensarci spesso.

L’iphone a portata di mano è un’arma micidiale:

ci sono attimi o scene curiose che vorrei immortalare.

Possibilmente senza fare figure barbine.

Casualità


Chi si si trovava a passare per L’Aquila la notte del 6 aprile? Se tanto mi dà tanto…

novembre: 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
persone
Please do not change this code for a perfect fonctionality of your counter persone
contatore
Image by FlamingText.com
Image by FlamingText.com