Alle amiche del forum


Care amiche e compagne di “ventura”, grazie per le parole. E’ indubbio che, per essere felici almeno un po’, ci si debba voler bene, e rispettare. Ciò nonostante la vita riserva botte da orbi, quindi questa “principessa”, che poi sarei io, piange eccome, anche se dentro di sè perchè il dolore vero non riesce mai a mostrarlo in tutta la sua bruttura. Piange dentro, e spesso si chiede a chi spetti il compito ingrato di decidere chi o che cosa abbia veramente valore. Sì, perchè certe imprescindibili vicende ci portano, nostro malgrado, a sacrificare il buono che c’è ancora in noi per una causa che, molto spesso, è una causa persa.

Pubblicità

Viximus


Ci sono persone che ti portano via la facoltà di pensare.
Meglio sarebbe dire che ci sono persone alle quali permetti di portarti via la facoltà di pensare.
Per fortuna abbiamo vissuto abbastanza da riconoscere e smascherare i trucchetti stupidi dei quali l’uomo si serve.
Tanto, poi, la sera arriva per tutti.

Come eravamo


Due anni fa avevo un blog molto (ben) frequentato, pieno di vivacità e gente di passaggio.

C’erano anche gli amici, molti dei quali sono amici ancora oggi.

Però, ecco, forse il tempo dei blog è finito, spazzato via da facebook, dalla noia e dalle vicende personali di ognuno.

Eppure mi è piaciuto partecipare, e alla grande, a quel periodo che non tornerà più.

Lo so, sono un mostro con la testa sulle spalle: ma al contrario.

Cose


Alla fine ho capito che certe cose le faccio soprattutto per me stessa. Anche se costano fatica.

Ho lavorato duramente per tutta la serata, e adesso, soddisfatta, mi godo la bellezza di ciò che ho davanti.

Poco fa un uomo è stato villano con me: mica per la prima volta…

Eppure sono rimasta indifferente.

Certi ricordi, oramai, sono  privi di emozione.

Ho dimenticato anche lui: il suo ricordo non mi provoca più dolore.

Forse sono sulla buona strada.

Così


Dovremmo ricordare più spesso che la vita non è fatta solo di inizi. E che le fini non sono sempre naturali, nè logiche, nè indolori.

Promo


Così va l’estate, il mio lungo capodanno: un insieme di pagine da chiudere con decisione.

A volte succede che un malato riesca a tirar su il morale a chi va a fargli visita, e ci si renda conto della relatività di tutto. Specie se la struttura sanitaria è situata accanto ad una chiesa.

Mio figlio prepara cocktail buonissimi. E’ poco ortodosso e molto fantasioso, ma l’importante è
provarci, mentre nel mio bicchiere color arancio chiaro si scatena e si esaurisce una tempesta assolutamente perfetta.

I miei capelli “sono come fili scoperti”. Chi tocca muore.

Cose della vita


Per fortuna non siamo condannati all’eternità.

gennaio: 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
persone
Please do not change this code for a perfect fonctionality of your counter persone
contatore
Image by FlamingText.com
Image by FlamingText.com