Nessuno


T’ho pregato di non venirmi più in sogno.

La mia parte eterea l’ha chiesto alla tua: evidentemente ogni comunicazione è interrotta.

Meglio così.

Giusto così.

Stanotte non t’ho visto.

So che eri in una stanza d’ospedale, di un ospedale che pareva un centro commerciale gigantesco.

Ho sbagliato reparto un sacco di volte.

Ho seguito indicazioni volutamente fuorvianti.

Alla fine ti ho comprato un giocattolo e mi sono indirizzata verso l’ala giusta.

Ho chiesto alla reception se ci fosse il signor LS: mi hanno detto di sì.

Ho imboccato una scala stretta e fatiscente, diretta al quinto piano, mentre una ragazza palesemente drogata mi rideva dietro.

Arrivata davanti alla porta mi si è materializzato davanti un conoscente (mio, non tuo).

Mi ha semplicemente detto: “mi dispiace, sei arrivata tardi, è appena morto”.

Cazzo di risveglio, eh?

Spettacoli


La bara è davanti all’altare: sopra ha un mazzo di fiori sobrio, dentro un uomo al quale ho voluto (e voglio) bene.
In terza fila, lo sguardo fisso in avanti, (io) assisto ancora una volta, in forma solenne, alle esequie del mio matrimonio.
Un’altra replica: la migliore.

Solstizi d’estate


Ieri Begoniaman mi manda un messaggio:
– Buon solstizio d’estate.
Probabilmente ho una percezione delle cose abbastanza alterata, o, probabilmente, le legnate prese mi hanno insegnato a fiutare i secondi fini di chi si dice amico.
Ah, grazie.
Stamattina mi chiama, mentre sono intenta a sollevare con la gamba un peso di due chili.
– Me lo offri un caffè?
Sorry, non sono in sede.
– A che ora torni a casa?
Non so, comunque molto tardi.
Il tono di voce sembra deluso: forse ha capito.
Di solito mentire non mi piace, ma quando il campanello che ho in testa si mette a trillare in un certo modo, mi appare chiara solo una cosa: che devo salvaguardare me stessa dall’insincerità altrui.
Perchè io valgo. ;)

Drive


I miei pensieri sono stati pensati da milioni e milioni di persone al mondo.

Anche se mi spremessi non riuscirei a partorire un’idea una che fosse solo mia.

I ricordi, però, non me li toglierà mai nessuno.

No trash


Sono vera: vera carne e anima di maiale, di cui non si butta via nulla.

Eppure sono stata capace di buttarmi via anche da me, con il mio stile di vita irregolare, nascosto a malapena sotto il tappeto di casa.

Il sole ed io siamo divisi dalle fessure di una tapparella abbassata: ma solo per poco.

E infine, ammesso che io sia in fine, ho compreso e metabolizzato che non bisogna piacere agli altri, ma solo a se stessi, e che tutto il resto è una nuvola di dettagli inutili.

Non rimango più, adesso che ho guardato il fondo


Com’era giovane Enrico…

Beh, allora ero giovane anch’io.
ottobre: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
persone
Please do not change this code for a perfect fonctionality of your counter persone
contatore
Image by FlamingText.com
Image by FlamingText.com